I migliori usi (non alimentari) del limone

Il limone appartiene alla famiglia degli agrumi e viene prodotto dalla pianta di limone che il frutto prende lo stesso nome. Secondo alcuni studiosi, gli antichi romani conoscevano già i limoni, intorno al 700 d.C. il limone si diffuse in Persia, Iraq e Egitto. In Europa la prima coltivazione di limoni è stata iniziata in Sicilia, dopo il X secolo e più tardi a Genova. Cristoforo Colombo nel 1493 circa li portò fino all’isola di Hispaniola, nelle Azzorre. Nel 1747 il medico scozzese James Lind consigliò l’utilizzo del succo di limone come cura contro lo scorbuto, una malattia dovuta alla scarsità di Vitamina C. I limoni li troviamo anche in alcune rappresentazioni di mosaici e affreschi come quelli di Cartagine, antica città punica a Tunisi distrutta e ricostruita dai Romani, e di Pompei.

Il limone è ricco di fibre, zuccheri, sali minerali, antiossidanti, vitamine A, B, e C (favorisce l’assorbimento del ferro), flavonoidi (aiutano a proteggere i vasi sanguinei) e acidi organici. Oltre all’uso alimentare che oggi ne facciamo abitualmente, il limone può essere impiegato in molti altri usi come

  • olio essenziale di limone per rendere inodore gli ambienti nei quali viviamo di solito, esercitando una influenza favorevole sul sistema nervoso e facilita la concentrazione intellettuale;
  • utilizzato per massaggiare il cuoio capelluto liberandosi così dalla forfora e prevenire la caduta dei capelli (basterà aggiungere del succo di limone all’acqua e infine sfregare con le mani il cuoio capelluto).
  • impiegato per eliminare la puzza dei piedi: per ottenere di nuovo i vostri piedi senza cattivi odori occorre prima lavarli con acqua e sapone, asciugarli, poi strofinare i piedi con alcune gocce di succo o con la parte interna della buccia. Non risciacquateli, ma lasciateli asciugare e infine mettete normalmente calzini e scarpe.
  • usato anche per curare o prevenire lo sviluppo di diversi tipi di infezioni sulla pelle dei piedi come screpolature sulla pianta del piede, talloni, calli. Per fare ciò, è necessario metà di un limone spremendo tutto il suo succo all’interno, applicare solo la parte della buccia sul tallone e mettete subito le calze assicurandovi che la buccia del limone non si sposti dalla sede del tallone.
  • coagulante per bloccare piccole emorragie come il sangue dal naso e il sanguinamento delle gengive dalla bocca. Occorre massaggiare la parte con un batuffolo impregnato di succo di limone per bloccare il sangue e disinfettare la zona soggetta a infezioni.
  • sulle ferite di tutto il corpo e sulle cicatrici perché ha un’azione cicatrizzante: le rende meno evidenti e attenua il bruciore.