Vacanza a Lampedusa: come?

noleggio scooter lampedusaPartiamo dal presupposto che il periodo migliore per una vacanza a Lampedusa è ovviamente quello estivo, che va da Maggio fino a Ottobre inoltrato, questo oltre per una questione climatica, anche per una questione di collegamenti aerei, poiché nei mesi invernali l’isola è collegata in aereo solamente da Catania e Palermo, invece nei mesi estivi è collegata praticamente in tutta Italia: Roma, Verona, Bologna, Bergamo, Milano, Torino, Venezia ed altre che al momento ci sfuggono!

Grazie a questi collegamenti aerei raggiungere Lampedusa è un attimo, la media varia da circa 1 ora ad un massimo di 2 ore, in cui dall’estremo nord Italia potrete essere catapultati praticamente in Africa.

Il clima a Lampedusa è sempre molto mite, difatti la stagione dei bagni in acqua inizia praticamente a Marzo e finisce a Novembre, una cosa che potrebbe dare un po’ fastidio è l’umidità, spesso in percentuale abbastanza alta dato che si tratta di una piccola isola circondata a 360 gradi dal mare.

Una volta aver scelto il modo in cui andare a Lampedusa, resta da sceglie il luogo dove soggiornare. L’isola è abbastanza piccola, si tratta di circa 25 km quadrati, per cui a nostro avviso non è indispensabile avere l’alloggio proprio vicino al mare (e vedremo in seguito il perché) ma va bene anche un appartamento in centro o una bella villetta nelle zone di campagna dell’Isola.
Nonostante l’isola sia abbastanza piccola, risulta praticamente indispensabile il noleggio di un mezzo di trasporto, grazie al quale in meno di 10 minuti, anche dalle più nascoste zone di campagna, si riesce a raggiungere il centro o le zone delle principali spiagge. Se si parte in famiglia, o gruppi di amici, è consigliato il noleggio di un’auto, in modo da dividere anche i costi, se invece si parte in coppia, fidanzati o amici che siate, è consigliato il noleggio scooter Lampedusa, con la quale potrete muoversi sull’isola in assoluta liberta e avrete a disposizione una grande facilità di parcheggio anche nelle zone più affollate, come le Spiagge o il centro la sera.

Adesso dopo aver chiarito queste cose fondamentali, vi lascio 5 punti fondamentali di quello che si deve fare a Lampedusa:

  • Visitare TUTTE le calette, sono una più bella dell’altra
  • Obbligatoria l’escursione in barca, in cui farete un giro a 360 gradi di tutta l’isola, con delizioso pranzo a bordo
  • Riuscire a fare un’immersione guidata nelle zone più belle dell’Isola
  • Gita di una giornata a Linosa, altra piccola isola dell’arcipelago delle Pelagie
  • La sera muoversi in centro, dove si passeggia e dove si fa musica dal vivo e successivamente, se volete, recarsi nei lidi dove si fa discoteca

Questi i punti principali, ma ovviamente non è solo questa Lampedusa, il resto scopritelo voi!